Ministero della Cultura | Bando per la designazione della Capitale italiana della Cultura per l’anno 2027

Le città che desiderano candidarsi al titolo potranno presentare, intanto, una manifestazione scritta di interesse entro il prossimo 3 luglio 2024. Successivamente, dovranno trasmettere il dossier di candidatura, comprensivo di titolo, progetto culturale, organo responsabile del progetto, valutazione di sostenibilità economico-finanziaria e obiettivi perseguiti, con i relativi indicatori, entro il 26 settembre 2024.

POMPEII THEATRUM MUNDI | Parco Archeologico di Pompei – 13 GIUGNO > 13 LUGLIO 2024

Un progetto del Teatro di Napoli – Teatro Nazionale e del Parco Archeologico di Pompei dal 13 giugno al 13 luglio 2024 al Teatro Grande di Pompei. Dalla ODISSEA CANCELLATA di Emilio Isgrò con la regia di Giorgio Sangati su installazione scenica “in situ” di Emilio Isgrò al DE RERUM NATURA di Fabio Pisano con la regia di Davide Iodice a EDIPO RE di Sofocle con la regia di Andrea De Rosa a FEDRA, Ippolito portatore di corona di Euripide con la regia Paul Curran il prestigioso programma di testi classici verrà presentato al pubblico in 12 sere d’estate in uno dei luoghi più belli al mondo.

#AlFemminile

No Women No Music con BigMama e Orchestra Olimpia  Domenica 7 aprile alle 21.00 su #RaiRadio2 e sul canale 202 DTT  Vuoi partecipare come pubblico? Scrivi a radio2live@rai.it Con Pesaro 2024 – Capitale italiana della cultura Comune di Pesaro e Fondazione Una Nessuna Centomila Rai Radio2 “Destinazione Donna: itinerari femminili a Napoli” Il numero 1522. Faccio mie le giustissime parole del Presidente Mattarella.…

𝐋𝐚 𝐂𝐚𝐦𝐩𝐚𝐧𝐢𝐚 𝐛𝐫𝐢𝐥𝐥𝐚 𝐧𝐞𝐥𝐥’𝐨𝐛𝐢𝐞𝐭𝐭𝐢𝐯𝐨 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐟𝐨𝐭𝐨𝐠𝐫𝐚𝐟𝐢𝐚: 𝐬𝐮𝐜𝐜𝐞𝐬𝐬𝐨 𝐬𝐭𝐫𝐞𝐩𝐢𝐭𝐨𝐬𝐨 𝐩𝐞𝐫 𝐥𝐚 𝐅𝐢𝐞𝐫𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐅𝐨𝐭𝐨𝐠𝐫𝐚𝐟𝐢𝐚 𝐩𝐫𝐞𝐬𝐬𝐨 𝐀𝟏𝐄𝐱𝐩𝐨̀

La Campania, terra di meraviglie artistiche e culturali, si è trasformata nel palcoscenico perfetto per celebrare l’arte della fotografia. Con grande entusiasmo, siamo lieti di annunciare il successo straordinario della recente edizione della Fiera della Fotografia tenutasi presso il polo fieristico A1Expò.

Musei, Sangiuliano: “Grande affluenza visitatori a Pasqua e Pasquetta”

1. Parco archeologico del Colosseo – Anfiteatro Flavio 55.315;
2. Parco archeologico del Colosseo – Foro Romano e Palatino 34.654;
3. Parco archeologico di Pompei 28.995;
4. Pantheon 23.781;
5. Gallerie degli Uffizi – Gli Uffizi 18.907;
6. Consorzio di Valorizzazione Culturale La Venaria reale 17.000;
7. Reggia di Caserta 14.803;
8. Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo e Passetto di Borgo 9.207;
9. Musei Reali di Torino 9.114;
10. Pinacoteca di Brera 4.407;

#iVesuvio – Pasqua 2024

Zimbarella Menù Pasqua e Pasquetta 2024 Villa Mirabella Pasqua e Pasquetta 2024 Villa Venere Wedding & Events – Pasqua & Pasquetta Pic-Nic di Pasquetta a Valle dell’Orso Villa Fiorita Ristorante O’ Scugnizzo – Trecase è ancora possibile prenotare il “Pranzo di Pasqua” e il “Pranzo di Pasquetta” al ristorante Tenuta dell’Orso Colombe Pasquali artigianali made…

La Settimana Santa al Parco Archeologico di Ercolano. L’orario prolungato alleato per una piacevole visita tra booksharing e Giardino dell’ozio.

Le festività di Pasqua rappresentano il vero avvio di primavera e per i siti archeologici, in quanto all’aperto, corrispondono a visitatori ancora più partecipi e soddisfatti della visita. Il Parco Archeologico di Ercolano accoglie i propri visitatori in questo periodo con le aperture nei giorni di Pasqua e Pasquetta dalle 8.30 alle 19.30 (ultimo accesso alle ore 18.00) e invita a sperimentare la modalità di visita “slow” presso il c.d. giardino dei melograni della Casa del Rilievo di Telefo concedendosi una pausa sulle sdraio a disposizione, leggendo e consultando volumi in diverse lingue. Nel Parco Maiuri cittadini di Ercolano e visitatori potranno inoltre continuare ad approfittare dell’iniziativa “LIBeRI al Parco” progetto di booksharing lanciato ormai da quasi un anno. Lo staff del Parco suggerisce inoltre ai visitatori di approfittare dell’apertura, fino all’11 aprile, della Casa della Gemma, gioiello del Parco Archeologico di Ercolano, tra le più famose per i preziosi mosaici pavimentali.

Nuovi dati sull’edilizia romana emergono dagli scavi in corso al Parco Archeologico di Pompei.

Secondo gli studiosi il cantiere era attivo fino al giorno dell’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C., che iniziò intorno all’ora di pranzo e durò fino alla mattina del giorno successivo. Lo scavo nell’area in questione, finalizzato alla regimentazione dell’assetto idrogeologico lungo il confine tra la parte scavata e quella non scavata della città romana, sta attestando la presenza di un cantiere antico che interessava tutto l’isolato. Particolarmente numerose sono le evidenze dei lavori in corso nella casa con il panificio di Rustio Vero, dove è stata già documentata negli scorsi mesi una natura morta con la raffigurazione di una focaccia e un calice di vino.

Pasqua 2024

Parco Nazionale Arcipelago Toscano – Il fine settimana di Pasqua all’Isola d’Elba e a Pianosa Parco Nazionale Arcipelago Toscano InfoPark Arcipelago ToscanoInfoelba – Informazioni sull’Isola d’Elba Associazione per la difesa dell’isola di Pianosa – ODV Pro Loco Gesualdo AV 𝐋𝐀 𝐏𝐀𝐒𝐒𝐈𝐎𝐍𝐄 𝐃𝐈 𝐆𝐄𝐒𝐔𝐀𝐋𝐃𝐎(Venerdì Santo – 29 Marzo ore 21.30 – Castello di Gesualdo)“𝑵𝒐𝒏 𝒄’𝒆̀ 𝑮𝒊𝒖𝒅𝒆𝒐 𝒏𝒆́…